COME UN WEDDING PLANNER SEGUE UNA SPOSA IN DOLCE ATTESA

Se siete alla ricerca di nuove opportunità nella carriera di wedding planner, troverete certamente un’interessante sfida quella dovuta all’incontro con una cliente in stato interessante.
Seppure la maggior parte dei compiti rimarranno gli stessi, dovrete fare uno sforzo maggiore nel supporto e gestione di una sposa incinta, soprattutto per le implicazioni che comporta.

Innanzitutto non tutte le spose si rivolgeranno a voi nei primi mesi della gravidanza e quindi con un lungo periodo di gestazione di fronte prima del grande giorno. Molto più spesso, capita che la gravidanza sia già ad uno stato avanzato e quindi le tempistiche e le considerazioni a cui fare attenzione cambiano totalmente.

Se vuoi sapere come accogliere una coppia in attesa … continua a leggere!

L’abbigliamento

 

 

Indipendentemente dal fatto che una sposa sia incinta o no, avere un abito che non sia solo bello ma anche confortevole dovrebbe essere una priorità! Soprattutto per una giornata così intensa e impegnativa, l’ultima cosa che una sposa vuole è un abito che le limiti il movimento per la pesantezza dei tessuti.
Se poi la sposa è in dolce attesa è imperativo suggerire un abito che sia allo stesso tempo alla moda e funzionale.
Dovrete considerare che con quell’abito la sposa dovrà non solo rimanere in piedi per gran parte della giornata, ma anche andare a zonzo ringraziando tutti gli ospiti e molte ma molte volte  frequentare il bagno.
E se la sposa  ha sempre immaginato di percorrere la navata con un vestito a sirena?
Niente paura! L’opzione non è completamente fuori dalla loro portata, negli ultimi anni tutte le collezioni hanno proposto abiti da sposa premaman, che non necessariamente si rifanno al classico stile impero. I modelli richiamano le stesse silhouette che tutte le spose conoscono bene e amano, ma con tessuti e dettagli più adatti alle forme di una donna in attesa.
Non c’è motivo per cui la vostra sposa non possa avere l’abito dei suoi sogni!

Grand parte della scelta dipende da quanto la sposa desideri nascondere le proprie rotondità dovute alla gravidanza oppure accentuarle. Al giorno d’oggi, sempre più spose mostrano senza paura il proprio corpo che cambia, tuttavia se si ha una cliente che preferisce nascondere le forme durante le celebrazioni, il wedding planner dovrà rendere la loro scelta di abbigliamento conforme alle loro esigenze.

Il trucco della sposa

In gravidanza i cambiamenti ormonali fanno sì che la pelle sia più delicata e vulnerabile. Come wedding planner assicuratevi che il trucco sia anallergico, attraverso varie prove, ma anche che possa coprire e correggere la pigmentazione del viso della sposa che potrebbe essere caratterizzato da macchie più o meno scure. Inoltre se il matrimonio si svolge in estate sarà necessario usare dei prodotti con importanti filtri solari per evitare alla vostra sposa brutte e antiestetiche scottature.

 

Accorgimenti per il grande giorno

 

A seconda della stagione, del tema e dei tempi dell’evento, dovrete fare molte più considerazioni, ma soprattutto dovrete trovare soluzioni e accettare delle eccezioni in modo organico durante tutto l’intero processo orgnizzativo.
La regola principale è sempre la stessa: ascoltare bene il proprio cliente! Tuttavia per aiutarvi, ecco i nostri consigli!

– Assicuratevi che siano disponibili durante il banchetto molte opzioni non alcoliche. Dall’open bar al brindisi con champagne o spumante, dovrete garantire alla sposa che siano servite delle bevande rinfrescanti e festose tanto quanto le loro controparti alcoliche!


– Assicuratevi che l
a sposa possa riposare ogni volta che lo desidera o ne sente il bisogno. Sarebbe opportuno approntare uno spazio confortevole in modo che possa allontanarsi quando si sente esausta, inoltre
raccomandiamo di provvedere affichè non le manchino mai spuntini e molta acqua per tenerla alimentata ed energica.
A proposito di cibi … molte spose dimenticano di mangiare! Dovrete pertanto ricordarle di prendersi del tempo per prendersi cura di se stessa;

A seconda del suo stadio di gravidanza, molte donne soffrono per il gonfiore delle estremità! Questo problema potrebbe riguardare i piedi e quindi l’impossibilità di indossare le scarpe ma soprattutto potrebbe riguardare le mani creando un problema nell’indossare la fede nuziale. In questi casi sarà opportuno non solo acquistare delle scarpe comode preferibilmente aperte dietro e con un piccolo tacco, ma suggeriamo di portare con se un cambio comodo e confortevole da indossare durante il banchetto; l’anello invece dovrà essere leggermente più grande per essere semmai ridimensionato in seguito.
Durante una gravidanza sia la sposa che lo sposo si sentono spesso sopraffatti. Chi può biasimarli?
Una volta saputa la notizia tutto corre velocemente, tuttavia un wedding planner deve concedere agli sposi di prendere le cose un passo alla volta, per non generare maggiore ansia e preoccupazione.

Viaggio di nozze

A seconda delle condizioni di salute e il mese di gravidanza in cui si trova la sposa, la coppia potrebbe non essere in grado di salire a bordo di un aereo. Naturalmente prima di prendere qualsiasi decisione drastica, chiedete loro di consultare il proprio medico a riguardo. Esistono comunque delle soluzioni alternative:
– organizzare un viaggio di nozze light e rilassante, con qualche giorno in un’elegante residenza locale, per la quale non è necessario fare un lungo viaggio;
– spostare la luna di miele a dopo il parto della sposa; anche se tra tutte le soluzioni questa è di solito quella meno battuta;
– partire con tutte le precauzioni del caso: documentazione indicante il tempo della gestazione, esami del sangue e probabile data del parto prevista. Di solito le compagnie aeree vogliono avere queste informazioni, in caso di intoppi.
In ogni caso se la gravidanza supera le 36 settimane sarebbe opportuno stipulare delle assicurazioni prima del viaggio, per risparmiarsi in seguito le problematiche derivanti dalla possibilità di dover partorire in un ospedale straniero.

Combinazione matrimonio e battesimo

In molti casi, si potrebbe offrire alla coppia in attesa la possibilità di ricevere uno sconto sul prezzo dei propri servizi se il matrimonio è affiancato da un ulteriore evento, quello del battesimo del nuovo arrivato.

Ogni sposa instaura con il proprio wedding planner un rapporto molto speciale e non avrà nessuna remora a farsi aiutare da voi anche per gli eventi futuri, soprattutto per il nascituro che in qualche modo anche voi nel vostro piccolo avete contribuito a proteggere.

Se desiderate anche voi intraprendere la difficile ma gratificante professione del wedding planner,  vi suggeriamo il corso completo wedding planning management, per cominciare subito una nuova carriera nel mondo dei matrimoni.

Se ti è piaciuto l’articolo e lo vuoi rileggere condividilo sul tuo profilo!

Questo articolo è stato scritto da The Wedding & Event Planner Business School

Corsi professionali per la formazione di Wedding e Event Planner