Sono troppo giovane o troppo vecchio per diventare event planner?

Per molte persone diventare un event planner è qualcosa che scelgono di fare non appena scoprono la loro passione per il coordinamento, il dettaglio e gli eventi. Per altri, la scelta viene dopo altri percorsi di carriera e anni di riflessione.

La cosa bella della professione dell’event planner è che non è mai troppo presto o troppo tardi per iniziare ad imparare le tecniche professionali. Finché si è in grado di mantenere la calma sotto pressione, pensare criticamente ai dettagli e alle scadenze ed essere disposti a imparare, sarete sempre pronti a muovere i primi passi verso la professione, a qualsiasi età.

“Sono troppo giovane per diventare un event planner?”

hps-27-small

Per cominciare quando si tratta di imparare le tecniche di pianificazione di base e costruire le fondamenta per la propria formazione professionale, non si è mai troppo giovani!

Molti iniziano organizzando feste di compleanno proprie e degli amici e nel tempo cercano di migliorare ed esplorare le proprie abilità frequentando corsi e scuole specifiche; tra l’altro tutte le scuole che propongono i corsi di formazione per questa professione non pongono mai dei limiti d’età e se non è possibile seguire i corsi perché impegnati in un altro lavoro ci sono sempre i corsi a distanza come quelli offerti dalla the wedding & event planner business school.

Ecco un elenco di cose chè è possibile fare per iniziare quando si è ancora molto giovani:

blog-09

– La cosa migliore è aiutare amici e conoscenti a pianificare una cena o una festa a sorpresa o ancora un piccolo party; in questa prima fase probabilmente non avrete un guadagno questo è certo, ma potrete farvi un’enorme esperienza che in seguito potrete far valere in un possibile colloquio.
-In seguito agli eventi organizzati per amici a parenti potreste realizzare un piccolo book fotografico e video da mostrare quando avrete acquisito maggiore sicurezza e abilità ai vostri potenziali veri clienti. Ciò mostrerà non solo le vostre capacità ma anche la lunga esperienza maturata.
-Potreste cominciare a scrivere su un vostro blog, raccontando le vostre esperienze anche se iniziali e suggerendo delle soluzioni e risposte per chi come voi è alle prime armi; ciò vi aiuterà a formare una vostra reputazione professionale che darà sicuramente slancio alla vostra carriera.
-infine potreste contattare una o più agenzie situate in prossimità del luogo in cui vivete per proporre la vostra candidatura ad un eventuale stage o tirocinio al fine di poter mettere in pratica le vostra abilità e competenze acquisite.

“Sono troppo vecchio per diventare un event planner?”

p-21-01

Finché ci sarà passione per la pianificazione di eventi e il desiderio di imparare cose nuove, non si è mai troppo vecchi per diventare un event planner! In realtà, molti grandi professionisti hanno iniziato la loro carriera dopo anni di lavoro in altri settori e tante tante considerazioni preliminari.

Per alcuni, iniziare più tardi è in realtà utile perché si ha modo di raggiungere prima gli obiettivi e i traguardi personali o professionali e si ha la possibilità di fare esperienze di vita rilevanti che potrebbero renderli candidati interessanti per possibili programmi di formazione e potenziali clienti.

Ottenere i vostri primi clienti

more-12

Se è vero che non importa l’età quando si inizia la carriera di event planner, è tuttavia altrettanto vero che da un punto di vista del cliente l’età può avere un certo peso, ad esempio gli event planner più giovani appaiono più alla moda e aggiornati sulle ultime tendenze. Questo non significa che event planner più anziani non possano esserlo allo stesso modo! Significa semplicemente che quelli più giovani potrebbero avere migliore fortuna con una clientela più giovane. Ad esempio, i clienti che vogliano organizzare il loro 18° o feste di laurea potrebbero essere più attratti da event planner che sono più vicini alla loro età e con cui si possono identificare. A 18 anni si è più entusiasti di lavorare con qualcuno più vicino alla propria età perché si crede che ciò significa avere gusti molto simili.
D’altra parte gli event planner maturi hanno spesso maggiore fortuna con i clienti più maturi. Una coppia di coniugi anziani in cerca di aiuto per il loro 50° anniversario di matrimonio saranno probabilmente più a loro agio con un professionista di una certa età che non con qualcuno molto giovane che forse è troppo lontano da questo tipo di esperienza. Ancora una volta, ciò non significa che i giovani event planner non possano organizzare eventi per clienti più grandi anagraficamente! I clienti potrebbero semplicemente vedersi riflessi nelle esperienze di un event planner di più vicino alla loro generazione.

Il consiglio che diamo a tutti i futuri event planner è di non farvi stressare dal fattore età per trovare clienti, ma al contrario, utilizzare l’età anagrafica a vostro vantaggio concentrandovi sui clienti che valuteranno positivamente le vostre esperienze di vita!

Indipendentemente dalla vostra età, seguite la vostra passione perché ne vale il tempo e lo sforzo messo. Non fatevi mai scoraggiare  perché la professione dell’event planner è costantemente in crescita e non importa ne l’età ne il livello di esperienza iniziale.
Se avete voglia di dedicarvi allo sviluppo delle vostre abilità di base o di accrescere e migliorare quelle che già possedete avete tutte le potenzialità per eccellere in questa professione insieme al nostro supporto e conseguendo il diploma in event planning management, per saperne di più clicca qui.
Se ti è piaciuto l’articolo per favore condividilo.

Questo articolo è stato scritto da The Wedding & Event Planner Business School

Corsi professionali per la formazione di Wedding e Event Planner