Ecco le 4 tipologie di clienti che ogni wedding planner incontra nella carriera

Tutti i wedding planner nel corso della loro carriera sono abituati a trattare con la loro giusta dose di coppie dalle spiccate personalità e stranezze; e dopo qualche hanno tutti ma proprio tutti cominciano a intravedere dei modelli di comportamento nei clienti che attira.

La verità è che ogni wedding planner tende ad attirare solo alcuni tipi di spose:  dalla super professionista occupata che si limita a scrivere una montagna di mail ma si fida ciecamente, a quella spaventatissima che ha la necessità di supervisionare tutto quello che si sta facendo!

Per questa ragione è molto importante considerare le azioni di marketing che si mettono in campo poichè potrebbero attirare la clientela sbagliata.

Ecco alcuni tipi di clienti che si spera di avere o si potrebbe desiderare di evitare!

 

Sposa molto occupata

E’ la preferita dai wedding planner; possono essere clienti difficili da conquistare ma una volta che danno fiducia sono delle clienti ideali perchè puntuali nei pagamenti e precisi nell’indicare cosa vogliono. 

Sanno che ci sono molte cose da fare e da gestire, quindi non sono irrealistici, ma al contrario sanno di non avere il tempo per curare ogni dettaglio del loro matrimonio che in genere desiderano perfetto!

Questi matrimoni sono sempre molto divertenti ed incredibilmente eleganti!

 

 

 

Sposa Bridezilla

E’ questa invece la sposa che ogni wedding planner vorrebbe evitare o quanto meno saper gestire. Per fortuna può capitare di incappare in questo tipo di cliente poche volte nella propria carriera.

Si tratta di tutte quelle spose che vogliono trattare inseme al wedding planner per ogni cosa, desiderano parlare direttamente con ogni fornitore anche più volte, ed essere sempre super coinvolte, anche in quelle decisioni che attengono specificatamente il ruolo del wedding planner.

Con questo tipo di cliente il wedding planner ha poco margine di manovra e difficilmente riesce ad essere creativo ed efficace come vorrebbe, poichè la sposa esercita un enorme controllo che attraversa tutti i dettagli  del processo di pianificazione del matrimonio.

È difficile immaginare una sposa di questo tipo che si rilassi, soprattutto quando tante delle scelte da compiere influenzano così tanto la sua esperienza!

 

Sposa DIY che fa da se’

In Italia se ne vedono tantissime e sono forse le spose più numerose. Non sempre questo tipo di cliente sente il bisogno di rivolgersi ad un wedding planner, perché pagare se possono fare tutto da sole? Quando ciò avviene in genere il motivo è la reale  mancanza di tempo materiale o il desiderio di avere un aiuto nell’acquisto dei materiali da usare.

Nell’epoca di Pinterest, le spose possono attingere a molti spunti di ispirazione e spesso pensano che i dettagli siano davvero facili da realizzare. Con questo tipo di sposa basta mostrare loro delle immagini è il gioco è fatto.

Per il wedding planner è molto frustrante essere assunti solo come semplici esecutori e per ripulire alla fine dell’evento. Nessun vero grande wedding planner di successo ha mai costruito la sua carriera su questo tipo di cliente.


S
posa irrealistica

Si tratta di un altro tipo di sposa che noi classificheremo come Bridezilla.

La differenza con il primo tipo è che in questo caso non si tratta di avere a che fare con una sposa stressata e stressante ma addirittura folle.

La sposa irrealistica mette in discussione costantemente ogni prezzo e ogni suggerimento, crede inoltre che solo ciò che viene proposto e scelto da lei sia la soluzione giusta per rendere il suo matrimonio unico e spettacolare.

E’ quasi sempre arrabbiata, delusa e difficilmente si fida dell’esperienza del wedding planner.

E’ tra le esperienze di un wedding planner quella più amara che un professionista possa ricordare.

 

Detto questo, non esiste ovviamente il cliente perfetto! Il compito di un wedding planner è anche quello di saper gestire anche le spose più complicate e atipiche.

Se poi vi rendete conto di non essere le persone giuste per quel tipo di cliente non abbiate esitazione a lasciarlo andare. 

Non sarà una sconfitta poichè non si vince di certo se non si è in ottimi rapporti con la coppia o se comunque ci si trova a disagio a lavorare per il loro matrimonio.


Pronto ad affrontare nuove sfide? Non perdere l’occasione di venire a conoscere i mentori e i docenti della scuola nelle sedi di Milano, Roma, Napoli e Catania; registrati subito agli open day e comincia la tua avventura professionale nel mondo dei matrimoni.

Se ti è piaciuto l’articolo per favore condividilo!

 

Questo articolo è stato scritto da The Wedding & Event Planner Business School

Corsi professionali per la formazione di Wedding e Event Planner