COSA FARE E NON FARE QUANDO USI GLI HASHTAG SU INSTAGRAM

C’è chi li ama e chi li odia, ma se vuoi avere la possibilità di aumentare la copertura e i tassi di coinvolgimento su Instagram, devi saper usare gli hashtag e soprattutto usarli saggiamente.

Instagram continua a crescere a ritmi sostenuti. Le Storie di Instagram hanno da sole 300 milioni di utenti giornalieri attivi pertanto per far sì che questo mezzo funzioni per te, devi sapere come utilizzarlo al meglio.

Ecco perché abbiamo compilato questo elenco di best practice per l’uso dell’hashtag Instagram!

DA FARE……

  1. Utilizzare fino a 30 hashtag se si desidera aumentare il coinvolgimento e raggiungere nuovi follower.
  2. Controlla i tuoi vecchi post e cancella tutti gli hashtag che potrebbero essere attualmente vietati da Instagram. Il modo più semplice per farlo è andando alla barra di ricerca digitando un hashtag e se non appare nei risultati vuol dire che è vietato.
  3. Aggiungi un buon mix di hashtag su piccola scala e hashtag molto usati.
  4. Mantieni i tuoi hashtag sul lato più corto. Gli errori di ortografia aumentano man mano che il #sizeofthehashtag aumenta e la maggior parte delle persone non vuole comunque digitare tante lettere.
  5. Utilizzare Storie Instagram! Non solo puoi archiviarli ed evidenziarli, ma puoi anche allegare fino a 10 hashtag alla tua storia! Lascia che i tuoi follower ti vedano!

DA NON FARE…..

 

 

  1. NON copiare e incollare gli stessi hashtag in ogni post che fai! Lo shadowban di Instagram è iniziato lo scorso anno, lasciando molte persone e aziende impossibilitate a raggiungere nuovi follower perché continuavano a utilizzare gli stessi hashtag su ogni singolo post.
  2. NON concentrarti esclusivamente sugli hashtag con il maggior numero di follower. Sì, è bello raggiungere molte persone, Tuttavia, è necessario ricordare che se un hashtag è stato utilizzato milioni di volte, probabilmente continuerà a esserlo il che significa che la tua foto si perderà tra le masse.
  3. NON dimenticare di usare un tag di localizzazione. I post con una sede hanno tassi di coinvolgimento del 79% più alti rispetto a quelli senza. E i post con una posizione e un hashtag ne vedono ancora di più!
  4. NON dimenticare di utilizzare diversi tipi di hashtag! Ci sono hashtag con marchio che ti aiuteranno a creare temi di connessione per te e i tuoi follower, ma ci sono anche hashtag della community che ti aiuteranno a far crescere la tua portata.

Se ti è piaciuto l’articolo condividilo sulla tua bacheca !

Questo articolo è stato scritto da The Wedding & Event Planner Business School

Corsi professionali per la formazione di Wedding e Event Planner